PILLOLE DI EXPO IN TEMPO DI BILANCI

Un po’ di numeri prima di tirare le somme

  • 144 Paesi partecipanti, una partecipazione a livello globale equivalente al coinvolgimento il 94% della popolazione mondiale.
  • 3 organizzazioni internazionali aderenti: ONU, Unione Europea e CERN
  • 13 organizzazioni della società civile  mobilitate per l’esposizione universale, tra cui si ricordano Caritas, Oxfam, WWF e Save the Children
  • 58 padiglioni
  • 1.300  operai impegnati giorno e notte nei cantieri, per un totale di 4.000 operatori coinvolti nella realizzazione del progetto EXPO
  • 28-04-2015 08-56-061 miliardo di euro d’investimenti effettuati dai Paesi partecipanti
  • 350 milioni di euro il valore complessivo delle partnership stipulate con aziende nazionali ed internazionali
  • + di 21 milioni di visitatori, oltre qualunque più rosea aspettativa
  • 24 milioni d’ingressi, il numero di accessi necessario per raggiungere il pareggio di bilancio

 

Il bilancio in chiusura

Con una media di 116 mila visitatori al giorno, è innegabile affermare che Expo – per quanto se ne sia detto, nel bene e nel male – sia stato un grande successo in termini di affluenza. Nonostante le infinite code, i lunghissimi tempi d’accesso ai padiglioni, i numeri parlano da soli: gli ultimi due mesi di apertura hanno registrato punte anche oltre i Corrado Burla - padiglione Cina250.000 accessi giornalieri, borderline con i limiti ammessi dagli enti organizzatori. Ma se i numeri relativi agli ingressi sono ormai di dominio pubblico, un po’ meno lo sono quelli relativi agli incassi ottenuti dalla società EXPO 2015 S.p.a., composta per intero da “soggetti pubblici” (Ministero dell’Economia e delle Finanze, Regione Lombardia, Comune di Milano, Provincia di Milano e Camera di Commercio Meneghina), primi finanziatori del progetto stesso. Più fonti hanno infatti dichiarato scarsa trasparenza circa gli introiti della manifestazione. Resta il fatto che – nebulose informazioni e conseguenti polemiche a parte – i 6 mesi di questa italianissima esposizione universale hanno rappresentato un momento di condivisione e commistione tra diverse culture e tradizioni, culinarie e non solo.EXPO di notte - Italiana Costruzioni Spa

L’Italia ha dimostrato, nonostante la delicata situazione economica e politica, di essere stata capace di organizzare un evento imponente, capace di portarci tutti a riflettere su temi importanti come la nutrizione.

E Venpa ha partecipato alla realizzazione dell’evento con la fornitura 

di oltre 100 mezzi da cantiere tra piattaforme aeree, macchine movimento terra, sollevatori telescopici ed autogrù, come anche recensito da Macchine Edili, Ed. La Fiaccola.

Segui il noleggio, #seguivenpa

Lascia un commento