1377408_1629717860626341_7695347038097751366_n

San Donato ha scelto la street art e le piattaforme autocarrate a noleggio di Venpa per la riqualificazione urbana di via Greppi.

Sono stati 70 gli artisti provenienti da tutto il mondo che hanno realizzato le 23 tele in cemento armato, trasformando la strada di Certosa a contatto con la ferrovia in una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto.

L’iniziativa denominata Toxic of paints è stata in grado di stravolgere l’aspetto di una zona degradata in sole 72 ore! L’idea è nata da due writer sandonatesi, ovvero Dario Pruonto (Mister Caos) e Gianluca Vitari (Soxta), che hanno ottenuto l’appoggio dell’Amministrazione Comunale: il Comune ha infatti messo a disposizione 9 mila euro in materiali.La cooperativa Aurora2000 ha dato invece il proprio contributo fornendo ospitalità agli artisti. SandoCalling infine ha curato l’organizzazione.12112304_1629718410626286_3414985696191531486_n
Il progetto di riqualificazione ha avuto luogo il secondo fine settimana di Ottobre e ha richiamato l’attenzione dell’ambiente street art internazionale, grazie alla creatività di artisti come la cinese Bao, lo svizzero  Plus, la spagnola Musa e i tanti italiani come Mr Nany e Orgh. Le opere di via Greppi danno forma alle più diverse fantasie, sguardi e temi: per realizzare queste creazioni di arte urbana sono state necessarie mille bombolette e trenta chili di vernice, d’altronde lo spazio da decorare era davvero ampio. Sono rimasti colpiti dai colori favorevolmente anche i cittadini, che si sono raccolti nella via per assistere in tempo reale alle realizzazioni artistiche. In concomitanza alla pittura non sono mancate iniziative aperte al quartiere Certosa e ai passanti, quali spettacoli, dj set, concerti e incontri di pallacanestro.12107964_10207545596026072_6715127897291508757_nSono ormai molte le città europee che si rivolgono alla street art per riqualificare alcune zone, spesso periferiche, dando vita a veri capolavori fotografati dai turisti. Adesso anche San Donato si annovera nell’elenco delle città che considerano finalmente l’arte di strada sia per la sua qualità, sia per la sua capacità di riconvertire gli spazi urbani.

Lascia un commento