URBAN CITY, IL NUOVO CUORE SOCIALE DI ROVERETO

Venpa è un po’ dappertutto, come il prezzemolo e ci sta sempre divinamente!

Qui siamo a Rovereto (TN), nel cantiere dell’Urban City in corso Rosmini (inizio lavori: febbraio 2014), ex area della vecchia Stazione delle Autocorriere di Rovereto. Nelle foto scattate da un nostro agente, si possono ammirare una piattaforma aerea verticale Genie GS 5390 e una piattaforma speciale tipo ragno CS 170 a noleggio, impiegate per l’installazione delle vetrate e rifiniture in genere.
2015_pta_rovereto
2015_pta_rovereto (2)Urban City è prossimo all’inaugurazione, si vocifera infatti che il prossimo 5 dicembre aprirà il supermercato Conad al piano interrato e poi – un po’ alla volta – arriveranno i negozi per i piani superiori. …ma partiamo dalle origini del progetto, realizzato nel rispetto delle esigenze espresse dall’Amministrazione comunale, la quale richiedeva fossero presenti caratteristiche di sostenibilità ambientale ed ecologica, evidenziate da un apposito screening provinciale.

Il progetto di riqualificazione dell’area finalmente riconsegnerà alla città nuovi spazi pubblici, potenziali luogo di incontro e socializzazione e anche rinnovati spazi privati, ridando un ruolo ben definito ad una zona nel cuore di Rovereto che aveva perso identità. La vecchia stazione delle autocorriere rimarrà – nell’essenza – luogo di arrivi, partenze e incontri e il nuovo parcheggio interrato sarà invece il punto di approdo per la penetrazione verso la città ‘vecchia’ e la città ‘nuova’. Sono stati concepiti spazi sia chiusi sia aperti, seguendo il leit motiv dell’equilibrio, della sostenibilità e dell’armonia: una piazza sonora, ricca di richiami musicali, armonia di suoni; un giardino delle essenze, armonia di colori e profumi della Natura; un polo commerciale dedicato al ‘Food’, armonia di sapori; un percorso virtuale che sfiora piazze, nuovi giardini e teatri.

La progettazione è stata curata dal gruppo Epta dell’architetto Emilio e lo studio associato Artecno dell’architetto Mario Bonifazi, degli ingegneri Andrea Eccher e Arturo Maffei e dell’architetto Tommaso Fait.Urban City_rovereto

Molti roveretani sono scettici, ma in realtà il supermercato non si vede, dato che si trova al piano interrato. E poi, ognuno di noi sotto sotto lo sa, pare che i centri commerciali non bastino mai: tutti inizialmente si lamentano, ma poi – di fatto – sono sempre brulicanti di persone. E sotto Natale, non ci sono dubbi, sarà sicuramente un gran successo!

Lascia un commento